Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.

La chetosi verde: che cos'è e come funziona

La chetosi verde: che cos'è e come funziona

Una delle diete particolarmente in voga in questi ultimi anni ed estremamente efficace, è la Chetosi Dieta, creata da Gianluca Mech.

Occorre precisare che la Chetosi Dieta rientra nella categoria delle diete più efficaci e capaci per la perdita di peso, grazie al suo forte legame con la chetosi.

Per le donne che non hanno molta familiarità con le diete, il concetto di chetosi potrebbe essere quasi sconosciuto. Ma, sicuramente, nella sala d'attesa dell'estetista o dalla parrucchiera avranno sentito dire che una dieta è in grado di far perdere peso più velocemente rispetto ad un'altra. L'efficacia di questa dieta è solo riconducibile alla chetosi.

Che cos’è la chetosi?

La chetosi è una fase durante la quale il nostro corpo soffre una carenza di carboidrati e zuccheri nel sangue. In questa condizione per nulla ordinaria, il nostro organismo, recupera forza dalla riserva di grasso che è stata immagazzinata. In questo modo, non si dà più priorità all'utilizzo degli zuccheri, che sono ridotti al minimo, ma si brucia il grasso in eccesso e consentendo di perdere peso.

La chetosi verde è il cuore della Chetosi Dieta e, considerando che la dieta di Gianluca Mech riduce al minimo indispensabile la quantità degli zuccheri e dei carboidrati, il nostro organismo deve sopravvivere sfruttando la sola energia fornita dal prodotto della metabolizzazione dei grassi in eccesso: i cosiddetti corpi chetosi.
Quindi, quella che di solito è l'anormalità, con la Chetosi Dieta diventa la condizione quotidiana, indispensabile per ottenere risultati soddisfacenti.

In molti sapranno che, la Chetosi Dieta si compone di tre fasi fondamentali, che devono essere rigorosamente rispettate. La chetosi caratterizza la prima di queste fasi, che prende il nome di fase intensiva, qualificata anche come riposo del pancreas.

Durante questa fase, vengono sospesi quasi completamente i grassi, l'alcool, ma soprattutto gli zuccheri lenti e veloci, contenuti nel pane, nella pasta, nei latticini, riso, e nella frutta e verdura colorata. 
Si stima che, in genere, se si rispetta a dovere la dieta, entro due giorni l' organismo ha esaurito ogni scorta di zuccheri presenti nel fegato e nei muscoli e deve mettere in funzione il metabolismo dei grassi, cioè la chetosi.

In questa fase è estremamente importante assumere solo i preparati Tisanoreica, da un minimo di tre ad un massimo di sei. È bene ribadire che, affinché il processo di chetosi vada a buon fine è indispensabile non cedere a tentazioni. Infatti, anche solo un piccolo sorso di caffè, l'assaggio di un chicco di riso o un pezzettino di pane, determinerebbero l'uscita dalla fase di chetosi, mandando in fumo tutti i sacrifici.

Inoltre, i medici ricordano che durante questa fase, il paziente potrebbe sentirsi euforico e con un senso di energia continua, tale da spingere a saltare qualche pasto della Chetosi Dieta. Anche questo sarebbe un gravissimo errore. Un simile comportamento non accelera il processo di smaltimento del grasso in eccesso ma, al contrario, genera un rallentamento metabolico di base. In altre parole, il nostro organismo ha difficoltà ad attivare il giusto quantitativo di chetosi per bruciare il grasso in eccesso.

Come funziona la chetosi verde?

La chetosi tipica di questa dieta è definita chetosi verde, poiché durante questa fase il nostro organismo assume un’ innumerevole varietà di piante officinali, contenute sia negli estratti secchi del cibo Tisanoreica, sia in quelli liquidi del prodotti erboristici utilizzati nella decottopia.

Queste piante sono importantissime e forniscono all' organismo un’elevata qualità nutrizionale, consentendo di perdere peso nel rispetto della salute
Inoltre, queste piante officinali su cui si base l'intera dieta, determinano una riduzione del peso, ma consentono anche di mantenere la massa muscolare e la tonicità.

Tra le piante officinali, si ricorda la Muiria Puama, dalle innumerevoli proprietà toniche a livello nervoso e muscolare, il Panax Ginseng, con particolari proprietà ergogeniche che consentono di garantire un corretto metabolismo dei carboidrati e il Guaranà, con proprietà tonificanti. Importantissima infine, anche la Griffonia che consente il controllo del senso di fame.